Altolamprologus compressiceps
Altolamprologus compressiceps

Altolamprologus compressiceps

Altolamprologus compressiceps

Proviene dal lago Tanganica, ed è una delle specie più appariscenti fra quelle endemiche di questo specchio d’acqua. Ricorda una cernia in miniatura ed infatti nonostante i suoi 15 cm di taglia massima (i maschi), si tratta di un carnivoro che si nutre di piccoli pesci e crostacei: grazie alla conformazione del suo apparato boccale, riesce a stanare anche dagli anfratti rocciosi più stretti le sue prede. In compenso è una specie pacifica se accompagnata con altri ospiti di dimensioni relativamente grandi. Non scava ed è quasi schivo e timido, fino a che non si presenta un boccone allettante….. e allora si trasforma in un accanito predatore.

Per ricreare un habitat adatto a questa specie sono necessarie vasche di almeno un centinaio di litri arredate con rocce e legni che creino numerosi nascondigli, dove questi pesci amano rifugiarsi e dove, se siamo fortunati, gli adulti depongono le uova.

Come per tutti gli abitanti originari del lago Tanganica, l’acqua deve avere durezza e pH elevati, oltre ad un filtraggio potente; la temperatura può attestarsi intorno ai 25°C.

In conclusione si tratta di una specie robusta, di non difficile gestione e che può essere accompagnata ad altri pesci di adeguate dimensioni. Un vero gioiello per gli appassionati del Tanganica. Si sconsiglia però l’acquisto ai principianti.

 

Foto e Testo: © Maurizio Vendramini per Zio Pesce.blog – ogni riproduzione vietata

Lascia un commento

Chiudi il menu